CAPIRE E LEGGERE UNA CARTA TOPOGRAFICA

La carta topografica è lo strumento di originalità dei raid in orientamento e con essa potrete intraprendere le vostre avventure in completa autonomia.

Imparare a “leggere” la carta vi permetterà di visualizzare il territorio intorno a voi e di immaginare cosa ci sarà dietro la prossima curva il sentiero che state percorrendo o oltre la collina davanti a voi.

Leggendo la carta potrete scegliere il percorso più adatto alle vostre caratteristiche. Imparerete a gestire i dislivelli e a valutare, quale tra le innumerevoli scelte di percorso possibili, sia il tragitto per voi più veloce.

Leggendo la carta ognuno di voi sarà libero di muoversi in totale libertà e di andare all’avventura in sicurezza.

 

LA CARTA TOPOGRAFICA 

La carta topografica è una rappresentazione grafica approssimata, ridotta e simbolica, di una parte della superficie terrestre su un piano, ovvero su un foglio di carta.

Approssimata: non è possibile rappresentare fedelmente su un foglio (superficie a 2 dimensioni) una realtà a 3 dimensioni. Si pensi ad un pallone, se tentiamo di schiacciarlo su un piano non sarà possibile rappresentare fedelmente l’intera superficie.

Ridotta: è ovviamente impensabile avere delle carte topografiche con le stesse dimensioni presenti nella realtà, per ovviare a tale problema si procede ad una riduzione in scala.

Simbolica: su una carta i vari particolari presenti nella realtà vengono rappresentati con simboli, colori e testi. Sulla carta è stampata una legenda con la simbologia utilizzata.

RaidVeg10

 

LA SCALA

La scala è la prima entità da prendere in considerazione quando si legge una carta, maggiore sarà la scala maggiore saranno i dettagli presenti.

La scala è il rapporto fra la distanza misurabile sulla carta (sempre=1) e la distanza reale sul territorio.

È quindi di fondamentale importanza avere immediatamente la sensazione delle dimensioni reali del territorio rappresentato su di una carta.

Ad aiutarci in questo compito oltre alla scala numerica sulla mappa è stampata anche la scala grafica, ovvero un segmento sul quale sono riportate in maniera grafica e numerica le distanze reali sul territorio.

La scala che utilizzeremo sarà 1:20.000. Una certa distanza misurata sulla carta (1cm) corrisponderà ad una distanza reale pari a 20.000 volte quella sulla carta (20.000cm=200m).

Scala 1:20.000 => 1 cm sulla carta= 200 metri nella realtà

 

ALTIMETRIA

Il sistema utilizzato è quello delle curve di livello o isoipse.

L’isoipsa è una linea immaginaria lungo dei punti aventi uguale quota, cioè è la linea ideale che unisce tutti i punti del terreno aventi la stessa altezza rispetto al livello del mare.

La distanza verticale (dislivello) tra due isoipse è sempre uguale ed è detta equidistanza.

clip_image003

Le curve di livello riportate sulla carta sono di due tipi:

  • Direttrici, tratto continuo e marcato con l’indicazione della quota;
  • Intermedie, segnate a tratto continuo e sottile.

Per la rappresentazione in scala 1:20.000 abbiamo

Direttrici = ogni 100 metri di dislivello

Intermedie = ogni 20 metri di dislivello

La forma e la distanze tra le curve ci rappresentano le forme del terreno.

Quanto più le curve di livello sono ravvicinate tra di loro, tanto più il pendio è ripido e viceversa, quanto più sono distanziate, tanto più il pendio è dolce.

clip_image002

All’inizio le curve di livello sembreranno un po’ complicate, ma con la pratica, utilizzando la carta topografica in attività all’aperto, ben presto sarà semplice distinguere su di essa i monti, le valli, le colline e tutti gli altri particolari.

 

IL PERCORSO

I punti di controllo da raggiungere sono posizionati al centro dei cerchietti sovrastampati sulla mappa.

Qui sotto potete vere un’ipotetica tratta 1-2 sulla quale sono segnati (puntini rossi) due dei possibili percorsi. Uno più breve (1400m e 550D+) e uno più lungo (2150m e 550D+). Tutti e due lungo dei sentieri. Tra le due scelte quale sarà quella più veloce?

Dipenderà dalle vostre caratteristiche e da quelle del vostro compagno! (Non è detto che la scelta più breve sia sempre quella più veloce!)

RaidVeg101(1)

BUON DIVERTIMENTO!

FONTE: nirvanaraid.it